Questo sito richiede di avere JavaScript abilitato.
Home / Lavoro / Creatività e hobby si sviluppano grazie al Web

Creatività e hobby si sviluppano grazie al Web

Internet ha offerto a molte persone la possibilità di mettere a frutto la propria creatività e il proprio talento, grazie a siti che consentono di vendere online le proprie creazione originali; una tendenza che sta arrivando anche in Italia, insieme alla diffusione di portali in cui comprare gli attrezzi del mestiere.

La tecnologia sta aiutando la creatività e l’artigianato: dopo anni passati a prevedere effetti negativi per gli sviluppi della tecnica (che avrebbe dovuto “svilire” le attività pratiche delle persone), si scopre in realtà che grazie a Internet gli utenti più capaci hanno trovato un nuovo e globale canale di vendita.

Uno shop online. Negli ultimi anni, infatti, si stanno sviluppando sempre più i “marketplace” che consentono a tutti gli appassionati di handmade di trasformare il proprio hobby in una vera e propria idea imprenditoriale: siti come ebay, amazon o più specifici come etsy permettono di aprire uno shop online e di vendere le proprie creazioni alla platea di tutto in mondo.

Anche gli strumenti si comprano sul Web. Ovviamente, esistono particolare regole da seguire e accorgimenti a cui badare per riuscire a far emergere le proprie creazioni tra le migliaia di annunci che giorno dopo giorno (e ora dopo ora) si susseguono in Rete; altrettanto importante, poi, è riuscire a trovare i giusti riferimenti per acquistare i materiali e gli accessori che serviranno per lanciarsi nell’impresa, come il rivenditore italiano giffimarket.com che propone una vasta scelta tra articoli per hobby e passioni di ogni tipo.

I segreti delle attività in Internet. Una volta avuto accesso agli strumenti indispensabili (i “ferri del mestiere“), bisogna poi puntare a creare una linea di prodotti e una scorta di magazzino; uno dei segreti del successo di un’attività online è infatti quella di avere una buona disponibilità di oggetti per ogni categoria proposta in vendita. Poi si potrà passare all’aspetto organizzativo e promozionale, per presentare al meglio la merce iniziando dall’aspetto esterno della confezione (il packaging), che deve essere ovviamente adeguato alla filosofia del negozio.

Saper usare i social. Altri strumenti da non sottovalutare sono poi, inevitabilmente, Facebook e i social network, che pur non essendo sempre canali diretti di vendita possono comunque rivelarsi ideali mezzi di promozione delle proprie creazioni. L’impiego dei social per pubblicizzare i prodotti è ormai una strategia utilizzata anche dalle grandi aziende, che può consentire di diffondere i propri lavori in maniera capillare e soprattutto gratuita, mettendo a disposizione una ulteriore vetrina virtuale con cui attrarre sempre più contatti.

Consigli utili. Tra gli altri consigli pratici, uno degli accorgimenti che può rivelarsi più importante è quello di aggiornare in maniera costante la propria offerta di prodotti: ovvero, come succede anche ai negozi fisici tradizionali, è a dir poco fondamentale rinnovare la merce in vendita, provare a innovare il catalogo con nuove creazioni (meglio se a intervalli di tempo regolari) e magari eliminare quello che non sembra particolarmente apprezzato e venduto.

Studiare il mercato. Anche la promozione della merce deve seguire strategie ben studiate: ad esempio, per quanto riguarda le attività sui social è sempre bene condividere i contenuti, essere presenti nelle conversazioni che riguardano sia il business personale che il segmento di riferimento, cercando di accompagnare gli utenti e i potenziali clienti dimostrando loro di esser vicini alle esigenze che segnalano. Non meno importante è poi seguire le scelte dei competitor diretti, sia sul fronte dei prezzi che delle strategie di promozione utilizzate, che possono servire a correggere il tiro e a posizionarsi al meglio in un mercato competitivo come quello del Web.

Autore: Marco Bruzzone

26 anni, diplomato all'istituto tecnico industriale (indirizzo informatico) di Genova, si appassiona fin da subito al mondo della tecnologia e di internet. A Novembre 2015 fonda il sito StreetPost.it dove attualmente collabora come web master e copywriter.

Leggi Anche

5 vantaggi nell’essere freelance

Chi non ha pensato almeno per una volta di lasciare il lavoro dipendente e vivere …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *