Questo sito richiede di avere JavaScript abilitato.
Home / Casa / Codice Tributo 3918

Codice Tributo 3918

Dedichiamo con questo post la nostra attenzione al codice tributo 3918 che identifica la IMU, ovvero l’Imposta Municipale propria per gli altri fabbricati istituita nel 2011.

Codice Tributo 3918

Il codice 3918 si riferisce agli “altri fabbricati”, ossia tutti gli immobili diversi dalla prima casa, dai terreni, dai fabbricati rurali ad uso strumentale, dalle aree fabbricabili. In altre parole, stiamo parlando delle seconde case, degli uffici, dei capannoni, degli immobili ad uso commerciale, etc. L’IMU, insieme alla TARES e alla TASI, va a formare l’Imposta Unica Comunale (IUC). L’acconto deve essere versato entro il 16 giugno mentre il saldo entro il 16 dicembre 2016.

Per determinare l’ammontare dell’IMU bisogna innanzitutto cercare la rendita sulla visura catastale aggiornata. Questa deve essere rivalutata del 5%, secondo quanto previsto dalla legge nazionale. Il risultato così ottenuto deve essere moltiplicato per un coefficiente pari a 80 (valido per il gruppo catastale A/10). Il prodotto deve a sua volta essere moltiplicato per l’aliquota 0,76%.

Trattandosi di una tassa comunale, il codice tributo 3918 deve essere inserito nella parte del modulo F24 intitolata “Imu ed altri tributi locali“. Ai fini della compilazione di questa sezione è importante innanzitutto scrivere il codice del proprio Comune (sul portale web dell’Agenzia delle Entrate si possono trovare tutti i codici enti / codici comuni). Secondariamente bisogna inserire il numero degli immobili per cui si sta versando l’imposta, l’anno di riferimento, gli importi a debito versati, gli importi a credito compensati, e se si tratta di un acconto o del saldo. Nello spazio “codice tributo”, infine, si deve indicare il numero 3918.

Per rinvenire indicazioni più approfondite in merito alla compilazione del modello F24 – sezione Imu ed altri tributi locali si raccomanda di prendere visione del sito WEB dell’Agenzia delle Entrate. Chiudiamo dicendo che occorre prestare molta attenzione alla stesura del modulo in quanto il codice tributo 3919 identifica la quota IMU dovuta allo Stato centrale.

Leggi anche:

Autore: Marco Bruzzone

26 anni, diplomato all'istituto tecnico industriale (indirizzo informatico) di Genova, si appassiona fin da subito al mondo della tecnologia e di internet. A Novembre 2015 fonda il sito StreetPost.it dove attualmente collabora come web master e copywriter.

Leggi Anche

Canone Rai: autocertificazione entro il 16 maggio

Nonostante il parere del Consiglio di Stato che, solo pochi giorni fa, ha riscontrato diverse …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *